Fin dalla sua comparsa sulla terra, l’uomo ha ricercato e anelato il calore e la sua luce.

Fino a temere il permanere delle tenebre e ad onorare e ringraziare il Sole per il suo quotidiano ritorno.

La luce è dunque fonte di benessere, calore e comfort per l’uomo e per i suoi luoghi di studio, lavoro o riposo.

Nei secoli abbiamo imparato ad addomesticare la luce. Ne abbiamo studiato la composizione fisica, fino a farne elemento di cura, ad esempio, con il laser.

Oggi vorremmo concentrarci sulla luce come elemento imprescindibile dei nostri luoghi di lavoro e sulla normativa (UNI12464-1) che definisce i corretti livelli e modi di illuminazione.

Ormai, sui luoghi di lavoro, si è ben compreso come l’aumento della produttività del singolo passi, anche, per il suo benessere psico-fisico. E in quest’ottica, la norma (e di conseguenza la progettazione delle installazioni di corpi illuminanti) spinge sempre di più verso una “naturalizzazione” dell’illuminazione, e quindi l’uso di una luce più naturale.

Quindi i luoghi che viviamo diventano illuminati meno intensamente per lasciar spazio a una concezione di luce che sia qualitativamente migliore.

Numerosi sono gli aspetti trattatati dalla normativa: dalle aree calcolate per il singolo illuminamento al controllo degli abbagliamenti; dall’illuminazione in presenza di video terminali all’illuminamento cilindrico; dal daylight (o controllo della luce naturale) al flickering (lo sfarfallio tipico delle lampade a corrente alternata) fino al calcolo della temperatura del colore e della resa cromatica.

Questo, senza scendere nel dettaglio tecnico (rimandiamo per questo al sito UNI, clicca qui per approfondire), per dimostrare quanto importante sia l’interazione uomo/luce e che ricadute, economiche e legali, possano esserci sui luoghi di lavoro.

Ed è per questo che crediamo sia fondamentale, in fase di progettazione, anche di un ambiente domestico ma a maggior ragione di un ambiente professionale (studi, imprese e opifici) ricorrere ai consigli di un lighting designer che oltre a studiare e applicare le migliori soluzioni per le vostre esigenze di illuminazione saprà consigliarvi sugli ultimi e più avanzati prodotti illuminotecnici presenti sul mercato, nel rispetto della normativa vigente e in un’ottica di risparmio energetico ormai imprescindibile.

Quindi una luce che sia sinonimo di qualità durante la fruizione dei luoghi della nostra quotidianità. Luce anche come elemento di salute e sicurezza, e proprio di sicurezza parleremo nel nostro prossimo articolo.