Oggi torniamo a parlare di domotica, e nello specifico di domotica wireless.

Come già abbiamo detto in altri articoli, la domotica rappresenta il modo migliore per aumentare la qualità della vita nelle nostre case, ma non solo, anche nelle aziende. Con i sistemi domotici è possibile intervenire sull’ambiente circostante modellandolo sulle nostre abitudini e ancora di più sulle nostre esigenze.

L’integrazione tra gli elementi che aumentano il nostro comfort in casa, o in ufficio,  porta solamente ad un aumento esponenziale del comfort stesso nonché ad un miglior controllo ed efficenza dei vari sistemi di sicurezza, controllo degli scenari, dell’illuminazione e quant’altro. Oltre al fatto che questi sistemi favorisce chi ha difficoltà motorie come anziani e disabili, sostenendo con la tecnologia le loro mancanze fisiche.

Perché wireless?

Grazie alla deriva tecnologica la domotica si è evoluta in domotica wireless, che ha portato anche a un abbassamento dei costi di impianto. Grazie a questo sviluppo senza fili, per il cablaggio dei dispositivi non saranno più necessarie le opere murarie. È una comunicazione radio che permette il funzionamento dei dispositivi, e questo semplifica notevolmente il processo di installazione del sistema domotico. Il risultato è un significativo abbattimento dei costi, a cui va sommato il beneficio derivante da un’installazione rapida e non invasiva per l’ambiente.

freedom

 I vantaggi

Il principale vantaggio di un sistema di domotica wireless è che non sono necessari lavori di muratura: tutti i componenti comunicano fra loro via radio, grazie alla tecnologia senza fili. Il risultato è un importante abbattimento dei costi, altrimenti richiesti per la predisposizione di un impianto domotico, a cui si sommano i benefici di un’installazione rapida e non invasiva. I sistemi di domotica wireless diventano, quindi, alla portata di tutti. 

Come funziona un impianto di domotica wireless?

Un sistema wireless ha il suo punto fondamentale in un computer, o una centralina, che si occupa di comunicare e coordinare tutti i dispositivi presenti fra le mura domestiche. Quello che basta fare è collegare l’impianto ad una rete elettrica e connetterlo ad un modem, in modo da avere sempre il pieno controllo della propria casa, o azienda, anche da remoto. Quello che serve è un cervello ed un modem connesso.

La gestione da remoto 

Uno degli aspetti centrali di un sistema di domotica wireless è rappresentato dalla gestione a distanza dell’intero sistema. Questo permette di avere il completo controllo dei propri ambienti, domestici o lavorativi che siano, ovunque ci si trovi e in qualsiasi momento. La centrale è infatti raggiungibile, controllabile e utilizzabile da remoto, a patto di avere una connessione internet per gestire i propri servizi.

Continua con l’approfondimento qui.